Logo Comune di Valmontone
Comune di 
Valmontone
Città Metropolitana di Roma Capitale 

Coronavirus: Nel fine settimana tornano i mercati. Ecco le regole (agg. 21/05 h. 16.50)

IN EVIDENZA

Aiuti di solidarietà a seguito dell’emergenza coronavirus

A seguito della Deliberazione di Giunta Comunale nr. 70 del 02.04.2020 e della Determina Dirigenziale nr.659 del 03/04/2020, con apposito Avviso Pubblico sono state rese note le modalità di accesso agli Inteventi di solidarietà in favore di cittadini fragili in conseguenza dell’emergenza. Clicca per accere alla SEZIONE DEDICATA 

********

21 maggio 2020

h. 16.50

Con Ordinanza nr. 41/2020 (scarica il file integrale Ordinanza nr. 41_2020) il Sindaco ha regolamentato lo svolgimento dei mercati del venerdì e della domenica, che torneranno a pieno regime a partire da questa settimana.

Queste le principali disposizioni previste:

  1. Presidio fisso degli Agenti della Polizia Locale nel mercato settimanale e domenicale, nel numero ritenuto congruo da parte del Comandante, al fine di evitare il sovraffolamento dell’area mercatale ed assicurare il distanziamento sociale interpersonale almeno di 1 metro;
  2. Obbligo di utilizzo della mascherina da parte degli utenti e degli esercenti all’interno dell’area mercatale ad eccezione dei soggetti esentati dalla norma;
  3. Maggiore distanziamento tra i banchi, almeno 1 metro, rispetto al posizionamento ordinario da attuarsi mediante:
  • Riduzioni dell’area occupata dagli stessi, al fine di garantire almeno 1 metro di distanza laterale tra i banchi;
  • Utilizzo dei posteggi non più occupati;
  • La vendita delle merci, dovrà essere effettuata frontale al banco;
  • Rimodulazioni dell’area mercatale tali comunque da non comportare disagi alla viabilità;
  1. Delega agli agenti di Polizia Locale del coordinamento, organizzazione e gestione delle aree mercatali, anche in deroga alle vigenti disposizioni in termini di posizionamento dei banchi, motivata dalla necessità di garantire ordine pubblico e sicurezza in tale particolare fase di riavvio delle attività economiche;
  2. Obbligo da parte dei titolari dei posteggi nei mercati, di attenersi pedissequamente alle misure specificate nelle linee guida allegate al DPCM 17.05.2020;
  3. A tutti gli operatori su aree pubbliche, anche nei mercati, d’informare la propria clientela delle misure igienico sanitarie contenute nelle linee guida allegate al DPCM del 17.05.2020, mediante affissione di locandina informativa ben visibile nelle aree di accesso al pubblico.
  4. Permane il divieto di assembramento di persone in luoghi pubblici o aperti al pubblico

18 maggio 2020

h. 17.05

Con propria Ordinanza nr. 39 (scarica il file ORD_39_2020) il SIndaco ha emanato una serie di misure attuative per la gestione ed il contenimento dell’emergenza epidemiologica da COVID -19 in vigore a partire da oggi, 18 maggio.

🔷 A partire dal 18 maggio:

✔️ E’ ripresa su tutto il territorio comunale l’attività di commercio su aree pubbliche sia su posteggio che itinerante;
✔️ Il mercato settimanale e domenicale si svolgerà sia per i generi alimentari e non alimentari rispettivamente in località Sant’Anna e via della Pace-area prospiciente Macinanti Residence, le cui modalità saranno esplicitate con successiva ordinanza;

🔹 Con decorrenza dal 18 maggio 2020 gli orari di apertura e chiusura, dal lunedì alla domenica, degli esercizi commerciali autorizzati alle attività è disciplinata come segue:
✔️ Commercio al dettaglio – settore non alimentare (08:00 – 20:00);
✔️ Commercio al dettaglio – vicinato – media/grande struttura di vendita settore alimentare (08:00 – 20:00);
✔️ Outlet Valmontone – Settore food (10:00 – 23:00) – settore non food (10:00 – 21:00);
✔️ Attività di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande – ristoranti, pub, gelaterie, pasticcerie, rosticcerie, paninoteche, piadinerie, pizzerie al taglio e pizzerie con somministrazione (12:00 – 24:00), fermo restando le modalità di consegna a domicilio e di asporto;
✔️ Attività di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande – bar (05:30 – 24:00), fermo restando le modalità di consegna a domicilio e di asporto;
✔️ Servizi alla persona – acconciatori ed estetisti – tatuatori e piercing (08:00 – 21:00) dal lunedì al sabato.

🔹Dal 18 maggio 2020 sono inoltre consentiti:
✔️ Lo svolgimento di attività sportive individuali, anche presso strutture e centri sportivi, nel rispetto delle misure di sanificazione e distanziamento fisico tra gli atleti, nonché tra atleti, addetti e istruttori, con esclusione di utilizzo degli spogliatoi, piscine, palestre, luoghi di socializzazione;
✔️ L’attività nautica di diporto;
✔️ Il pilotaggio di aerei ultraleggeri;
✔️L’attività di pesca nelle acque interne (fiumi, laghi naturali e artificiali) e in mare (sia da imbarcazione che da terra che subacquea);
✔️L’attività di allenamento e di addestramento di animali in zone ed aree specificamente attrezzate, in forma individuale da parte dei proprietari o degli allevatori e addestratori;
✔️L’apicultura;
✔️ La caccia selettiva delle specie di fauna selvatica allo scopo di prevenire ed eliminare gravi problemi per l’incolumità pubblica.

🔹 Alle attività di consegna a domicilio, è ordinato il rispetto delle norme igienico – sanitarie, relativamente al confezionamento ed al trasporto, nonché l’utilizzo dei DPI (guanti, mascherine ed igienizzanti).
Agli esercenti, ed ai clienti delle attività di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande (bar, ristoranti, pub, gelaterie, pasticcerie, rosticcerie, paninoteche, piadinerie, ecc..), l’obbligo del rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro, indossare ed utilizzare DPI (guanti, mascherine ed igienizzanti).

🔹 Dal 18 maggio 2020 sono permessi, senza alcuna limitazione, solo gli spostamenti all’interno del territorio regionale, fatte salve le misure di contenimento più restrittive adottate relativamente ad eventuali specifiche aree del territorio regionale, soggette a particolare aggravamento della situazione epidemiologica. Gli spostamenti ed i trasferimenti con mezzi di trasporto pubblici e privati, in una regione diversa rispetto a quella in cui attualmente ci si trova salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute sono vietati fino al 02 giugno 2020 anche se resta valida l’attuale regola secondo cui si può rientrare presso il proprio domicilio, abitazione o residenza.
Pertanto, dal 03 giugno 2020 ci si potrà liberamente spostare anche da una regione all’altra (non solo, ma anche da e per l’estero) salvo che per alcune aree geografiche, non subentrino situazioni epidemiologiche che determinano l’emanazione di provvedimenti restrittivi.

👉Permane il divieto di assembramento di persone in luoghi pubblici o aperti al pubblico.

👉 Permane il divieto assoluto di mobilità dalla propria abitazione o dimora per i soggetti sottoposti alla misura della quarantena per provvedimento dell’Autorità Sanitaria in risultati positivi al COVID-19, fino all’accertamento della guarigione o al ricovero in una struttura sanitaria.

👉 Si raccomanda di contattare telefonicamente il proprio medico curante o il numero nazionale 112 o quello della Regione Lazio numero 800 11 88 00 di emergenza o il numero verde 1500 del Ministero della Salute, qualora si presentino sintomi anche lievi, che possano essere indicativi di eventuale infezione, quale febbre, tosse, difficolta respiratoria, stanchezza o dolori muscolari.

🔴 SANZIONI E CONTROLLI
In caso di violazione alle nuove disposizioni, salvo che non ricorra anche un reato (fattispecie che ricorre in ogni caso per la violazione degli obblighi di quarantena), si applicano le attuali sanzioni amministrative (da Euro 400,00 a Euro 3.000,00) aumentate fino a un terzo se la violazione avviene mediante l’utilizzo di un veicolo.

👉 Nei casi in cui la violazione sia commessa nell’esercizio di un’attività di impresa, si applica anche la sanzione amministrativa accessoria della chiusura dell’esercizio o dell’attività da 5 (cinque) a 30 (trenta giorni).

👉 Le sanzioni per le violazioni delle misure disposte da autorità statali sono irrogate dal Prefetto, mentre quelle per le violazioni delle misure disposte da Autorità regionali e locali sono irrogate dalle Autorità che le hanno disposte.
Inoltre:
✔️ All’atto dell’accertamento delle violazioni, ove necessario per impedire la prosecuzione o la reiterazione della violazione, l’Autorità procedente può disporre la chiusura provvisoria dell’attività o dell’esercizio per una durata non superiore a 5 (cinque) giorni;
✔️ Il periodo di chiusura provvisoria è scomputato dalla corrispondente sanzione accessoria definitivamente irrogata, in sede di sua esecuzione;
✔️ In caso di reiterata violazione della medesima disposizione la sanzione amministrativa è raddoppiata e quella accessoria è applicata nella misura massima.

17 maggio 2020

h. 10.25

Da lunedì 18 Maggio 2020 riapriranno esercizi ed attività commerciali.

Nello specifico l’Ordinanza firmata dal presidente della Regione consente le seguenti attività economiche, commerciali e artigianali:

– commercio al dettaglio in sede fissa, compresi centri commerciali e outlet;
– commercio su aree pubbliche (mercati, posteggi fuori mercato e chioschi);
– attività artigianali;
– servizi di somministrazione di alimenti e bevande;
– attività di servizi della persona (a titolo esemplificativo barbieri, parrucchieri centri estetici, centri tatuatori e piercing), con l’esclusione delle attività di gestione di bagni turchi, saune e bagni di vapore;
– agenzie di viaggio.

Tutte le attività adottano le Linee di indirizzo per la riapertura indicate dalla Regione Lazio (a questo link: http://www.regione.lazio.it/rl_main/…)

Per le attività ancora sospese è consentito l’accesso alle strutture e agli spazi aziendali esclusivamente al personale impegnato in attività di allestimento, manutenzione, ristrutturazione, montaggio, pulizia e sanificazione, nonché agli operatori economici.

16 maggio 2020

h. 11.35

Nella notte è terminato il Consiglio dei Ministri che ha approvato il decreto legge che consentirà ulteriori riaperture a partire da lunedì 18 maggio 2020.

🚗 SPOSTAMENTI
➡️ dal 18 maggio: ci si può spostare senza NESSUNA LIMITAZIONE all’interno della STESSA REGIONE

➡️ fino al 2 giugno: VIETATI spostamenti in una REGIONE DIVERSA rispetto a quella in cui attualmente ci si trova

👥ASSEMBRAMENTI
RESTA VIETATO l’assembramento di persone in LUOGHI PUBBLICI o APERTI AL PUBBLICO.

🛍🍝💇‍♀️ATTIVITÀ ECONOMICHE, PRODUTTIVE E SOCIALI
POSSONO RIPRENDERE a condizione che RISPETTINO i contenuti di protocolli o LINEE GUIDA adottati dalle singole Regioni e dalla Conferenza delle regioni e province autonome.

 

 

 

 

 

15 maggio 2020

h. 12.00

Il link sottostante (fonte: governo.it) riporta le Faq della cosiddetta “Fase 2” dell’ emergenza epidemiologica da COVID – 19 (Coronavirus).

http://www.governo.it/it/faq-fasedue

h. 11.47

La Asl Roma 5 ha comunicato che risulta guarito anche l’ultimo dei contagiati di Valmontone. La nostra città torna, così, a non aver alcun cittadino malato, a conferma della bontà delle azioni messe in campo fino ad oggi e del buon comportamento di tutti i valmontonesi. Con la progressiva riapertura delle diverse attività, si chiede ai valmontonesi di continuare a tenere atteggiamenti responsabili, per ridurre al massimo i contatti, di lavare spesso le mani e di utilizzare mascherina e guanti.

11 maggio 2020

h. 08.35

ALTRO PAZIENTE COVID GUARITO: RESTA UN SOLO POSITIVO

La Asl Roma 5 ha comunicato che risulta guarito un altro dei contagiati di Valmontone. Ad oggi, pertanto, resta in isolamento domestico, in buone condizioni di salute, un solo malato di Covid 19, come conseguenza delle buone pratiche messe in campo dai cittadini in queste settimane. Raccomandiamo, ancora, ai valmontonesi di continuare a tenere comportamenti tesi a ridurre al massimo i contatti, lavare spesso le mani e utilizzare mascherina e guanti.

07 maggio 2020

h. 16.21

Con Ordinanza nr. 34/2020 (ord uffici fino al 17 maggio) il Sindaco ha definito gli orari di servizio degli uffici comunali fino al prossimo 17 maggio. Fino a quella data i servizi del Comune sospenderanno i ricevimenti al cittadino. Ove sia strettamente necessario recarsi in Comune, previo appuntamento, l’ingresso è consentito una persona alla volta, con attesa all’esterno del Comune. Saranno aperti al pubblico, per comprovati motivi di necessità e urgenza e previo appuntamento, L’UFFICIO ANAGRAFE E IL PROTOCOLLO, aperti il martedì pomeriggio e il venerdì mattina.

Gli orari di accesso sono i seguenti

Orari Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì
09.00 – 12-00 Anagrafe

Protocollo

15.00 – 17.30  Anagrafe

Protocollo

L’Ufficio SERVIZI CIMITERIALI è sempre disponibile per le emergenze

 

COME COMUNICARE CON GLI UFFICI

Comunicateci le vostre esigenze via telefono o e-mail e faremo in modo di risolvere i vostri problemi senza bisogno di recarsi fisicamente in Comune

 

Anagrafe

06.95990295 – anagrafe@comune.valmontone.rm.gov.it

Ragioneria

06.95990240 – 237 – 348. ragioneria@comune,valmontone.rm.gov.it

Tributi

06.95990219 -213 – 233 – 245 – tributi@comune.valmontone.rm.gov.it

Protocollo

06.95990289 – protocollo@cert.comune.valmontone.rm.it

Ufficio Messi

06.95990251 – messi@comune.valmontone.rm.gov.it

Cultura

06.95990211 – 277 – cultura@comune.valmontone.rm.gov.it

Urp

06.95990235 – urp@comune.valmontone.rm.gov.it

Comunicazione

06.95990347 stampa@comune.valmontone.rm.gov.it

Pubblica Istruzione

06.95990225 – 343 -347 pubblicaistruzione@comune.valmontone.rm.gov.it

Legale e Contenzioso

06.95990226 -347 contenzioso@comune.valmontone.rm.gov.it

 

Lavori Pubblici; Manutenzioni; Opere Pubbliche; Cimitero

06.95990295 – 366 – 352 – 236 – 292 – lavoripubblici@comune.valmontone.rm.gov.it

 

Urbanistica

06.95990248 – 222 – urbanistica@comune.valmontone.rm.gov.it

Commercio

06.95990345 suap@comune.valmontone.rm.gov.it

Servizi Sociali

06.95990271 – 254 – 270 – servizisociali@comune.valmontone.rm.gov.it

Patrimonio

06.95990260 – 367 – patrimonio@comune.valmontone.rm.gov.it

Ambiente

06.95990344 – ambiente@comune.vaolmontone.rm.gov.it

Segreteria

06.95990218 – 226  segreteria@comune.valmontone.rm.gov.it

 

 

05 maggio 2020

h. 20.49

La Asl Roma 5 ha comunicato che sono guariti altri due contagiati di Valmontone. Ad oggi, pertanto, restano in isolamento domestico, in buone condizioni di salute, due soli malati di Covid 19, a conferma che i buoni comportamenti di queste settimane stanno portando i risultati sperati.

04 maggio 2020

h. 13.51

Con propria Ordinanza nr. 32 del 04/05/2020 il Sindaco ha stabilito i nuovi orari di apertura degli esercizi commerciali di cui all’allegato 1 del DPCM 26/04/2020 in vigore dal 4 maggio. (Ecco il testo dell’Ordinanza ord 4 maggio)

DAL LUNEDI’ ALLA DOMENICA: (con facoltà di chiusura domenicale festiva, ad eccezione delle Farmacie):
Supermercati e Generi Alimentari apertura ore 07.30 – chiusura ore 20.00 – Domenica Apertura ore 08.00 – chiusura ore 15.00;
Settore Non Alimentare ( fiorai, abbigliamento per bambini, ferramenta, etc):  apertura ore 08.00 – chiusura ore 20.00;
Farmacie, Parafarmacie: apertura ore 08.00 – chiusura ore 20.00;
Aree di servizio: apertura ore 07.00 – chiusura ore 19.00;
Pubblici Esercizi per attività di asporto e consegna a domicilio (ristoranti, pub, gelaterie, pasticcerie, rosticcerie, paninoteche, piadineria etc.): apertura ore 07.30 – chiusura ore 21.30;
Pubblici Esercizi per attività di asporto e consegna a domicilio (Bar): apertura ore 05.30 – chiusura ore 21,30
L’Ordinanza dispone, alle attività di consegna a domicilio, il rispetto delle norme igienico – sanitarie, relativamente al confezionamento ed al trasporto, nonché l’utilizzo dei dispositivi DPI (guanti, mascherine); agli esercenti, ed ai clienti delle attività di asporto (bar, ristoranti, pub, gelaterie, pasticcerie, rosticcerie, paninoteche, piadinerie, ecc..), l’obbligo del rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro, il divieto di consumare i prodotti all’interno del locale, il divieto di sostare nelle vicinanze degli stessi e l’utilizzo dei dispositivi DPI (guanti, mascherine, ecc..),  agli esercenti, ed ai clienti dei pubblici esercizi, il divieto all’utilizzo dei servizi igienici presenti nei locali.
Nei locali con superficie fino a 40 (quaranta) metri quadrati, l’accesso è consentito per non più di una persona per volta.

h. 13.15

Dopo gli eccellenti riscontrI ottenuti nei primi due giorni di riapertura del cimitero comunale e, soprattutto, grazie al comportamento attento e rispettoso dei cittadini in visita e alla constatazione che gli spazi lo consentono, l’Amministrazione ha deciso che – a partire da MERCOLEDI 6 MAGGIO – l’accesso al cimitero sarà CONSENTITO SENZA PRENOTAZIONE, bensì contingentato all’ingresso – da operatori e polizia locale – qualora dovessero verificarsi momenti di particolare affluenza.

L’accesso sarà condizionato al RIGOROSO DIVIETO di ogni forma di assembramento di persone e al rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro. Si raccomanda a tutti di INDOSSARE GUANTI E MASCHERINA e limitare la permanenza all’interno per consentire a tutti di entrare in condizioni di totale sicurezza.

Nella giornata di LUNEDI il cimitero torna a rispettare la CHIUSURA SETTIMANALE, anche per consentire di effettuare interventi di pulizia e di manutenzione.

02 maggio 2020

h. 20.33

La ASL Roma 5 ha informato i vertici dell’Amministrazione che le procedure sanitarie aziendali hanno dato riscontro di un nuovo soggetto, nel territorio del Comune di Valmontone, risultato positivo al tampone naso-faringeo per il virus COVID-19. La Asl Roma 5 ha attivato tutte le procedure di sicurezza previste per gestire l’emergenza.Nel frattempo un terzo paziente è guarito ed è uscito dall’isolamento.

Il numero totale di casi positivi al COVID19 accertati nel nostro Comune dall’inizio dell’emergenza è pari a 9 unità, di cui 3 già guariti e 6 in isolamento domestico, tra cui l’ultimo individuato, anch’esso in buone condizioni nella propria casa.

01 maggio 2020

h. 20.02

La ASL ha comunicato al Comune che un altro dei contagiati di Valmontone è stato dichiarato guarito! Grazie a ciò, quindi, il numero degli attuali contagi a Valmontone scende a cinque, comunque tutti in buone condizioni ed in isolamento domiciliare.

30 aprile 2020

h. 09.10

Assicurare un servizio fondamentale alle famiglie con bambini in età tra i 3 ed i 6 anni e, al tempo stesso, garantire il lavoro alle professionalità colpite dall’emergenza COVID-19.

Sono questi gli obiettivi della Delibera nr. 77, licenziata dalla Giunta il 23 aprile che ha approvato la rimodulazione dei servizi educativi e dell’infanzia nelle sezioni comunali di Maccarecce e san Giudico gestite dalla Cooperativa “Il Melograno”.

Nei giorni scorsi l’Amministrazione – per venire incontro alle esigenze delle famiglie interessate e per riavviare i servizi sospesi, assicurando salario e lavoro al personale – ha sfruttato una norma del Decreto Legge nr. 18 del 17/03/2020 “Cura Italia”, che consente di avvalersi dei lavoratori impiegati nei servizi socio-assistenziali e educativi-scolastici per lo svolgimento di prestazioni alternative da rendere nella fase emergenziale. Il progetto approvato, denominato “Io resto… connesso”, si basa sull’importanza di mantenere un contatto con alunni e famiglie per sostenere la socialità, il senso di appartenenza ad una comunità e per garantire la continuità didattica. Prevede l’organizzazione di attività didattiche a distanza (audio e videoletture, attività ludiche ed esperienziali, momenti di socialità tramite social, invio di materiali didattico) attraverso l’attivazione ed il potenziamento di diverse piattaforme social.

Dopo un’attenta analisi, sono stati anche rimodulati in applicazione del Dpcm “Cura Italia”, i servizi dell’assistenza specialista alunni con disabilita, grazie alla Cooperativa Sarc, e dell’Asilo Nido Sogno Magico, grazie all’ATI il Melograno Area Sociale.

  • Per il primo servizio si tratta di applicazione della metodologia della didattica a distanza, tra l’alunno con disabilità e il proprio educatore, che collaborerà, come avviene normalmente a scuola, con il docente di sostegno nelle attività proposte con il sistema DaD (didattica a distanza) e verrà espletato in entrambi gli Istituti Comprensivi di Valmontone.
  • Per quanto riguarda l’Asilo Nido Sogno Magico, le educatrici della struttura proporranno, nella piattaforma messa a disposizione delle famiglie e tutorial con attività specifiche per i bambini 0-3 anni. Le educatrici saranno, inoltre, disponibili per un confronto con le famiglie riguardo aspetti metodologici ed educativi.

Con questa rimodulazione l’Amministrazione intende venire incontro in modo concreto alle esigenze delle famiglie, per essere di supporto soprattutto verso i nuclei più fragili.

28 aprile 2020

h. 19.15

Con propria Ordinanza nr. 26/2020 il Sindaco ha disposto la riapertura del Cimitero Comunale a partire dal 2 maggio prossimo. Il cimitero resterà aperto dal lunedì alla domenica dalle ore 08.00 alle ore 12.00. Gli ingressi saranno contingentati: 20 persone alla volta ogni 30 minuti con obbligo di indossare guanti e mascherine.

L’accesso sarà consentito dal piazzale del parcheggio grande (vicino il bottino Acea) e sarà disciplinato ed organizzato secondo orari e turni concordati con l’ufficio comunale preposto, per garantire un accesso ordinato al luogo sacro.

Per prenotare sono a disposizione i due numeri 0695990341 – 0695990301 che, tutti i giorni feriali dalle 9 alle 12, ricevono le prenotazioni per costituire gruppi da massimo 20 persone che potranno restare nel cimitero non oltre 30 minuti, per poi uscire dal cancello del vecchio cimitero.

h. 13.17

II mercato settimanale del venerdì, riaperto dal 24 aprile con Ordinanza sindacale nr. 24/2020, sarà anticipato in via eccezionale giovedì 30 aprile. Lo ha stabilito l’Amministrazione comunale in considerazione del fatto che il prossimo venerdì coincide con il 1 maggio, festa del lavoro.

Confermate tutte le prescirzioni già adottate dalla scorsa settimana:

  • il mercato è limitato ai settori alimentari e prodotti agricoli.
  • l’accesso è riservato ai soli residenti del Comune di Valmontone.
  • I banchi verranno collocati ad una distanza di 2 metri gli uni dagli altri e gli interstizi tra un banco e un altro dovranno impedire l’accesso agli utenti;
  • L’area mercale verrà delimitata con ingresso di accesso e di uscita, attraverso corsie di canalizzazioni e all’interno delle quali non potranno esseri presenti più di due (2) utenti alla volta;
  • Gli operatori commerciali, sono obbligati a porre in essere tutte le misure atte al contenimento COVID-19, provvedendo alla delimitazione dello spazio di vendita frontale con strisce o altri mezzi, in modo da garantire la distanza interpersonale di due (2) metri;
  • Tutti gli operatori dovranno indossare mascherina e guanti;
  • Gli spazi degli operatori, verranno ridimensionati e l’operatore che è titolare di più posteggi, potrà utilizzare solamente uno spazio, a fronte della attuale situazione

h. 09.19

Con propria Deliberazione nr. 76/2020 del 23 aprile, la Giunta ha disposto la neutralizzazione, pari al 100%, delle tariffe del servizio Trasporto scolastico per i mesi di aprile, maggio e giugno 2020. Con la stessa Delibera, è stato anche disposto il rimborso dell’importo relativo al mese di marzo 2020, mediante cancellazione dell’addebito sul sistema schoolcard.

27 aprile 2020

h. 13.20

(testo tratto dal sito www.lavoripubblici.it) Il governo ha pubblicato il testo completo del nuovo decreto del presidente del Consiglio (DPCM) con le misure della cosiddetta “fase 2” contro il coronavirus. Le nuove misure allentano in parte le restrizioni in vigore da un mese e mezzo, e saranno attive dal 4 maggio 2020  ed è efficace sino al 17 maggio 2020 ad eccezione di quanto previsto dall’articolo 2, commi 7, 9 ed 11 che si applicano, dal 27 aprile 2020, cumulativamente alle disposizioni del D.P.C.M. del 10/04/2020.

Nel citato comma 9 è precisato che “Le imprese, che riprendono la loro attività a partire dal 4 maggio 2020, possono svolgere tutte le attività propedeutiche alla riapertura a partire dalla data del 27 aprile 2020”.

Rimangono vietati gli spostamenti, anche all’interno della stessa regione, se non per comprovati motivi di necessità (e per fare visita ai propri «congiunti»). Si potrà invece rientrare al proprio domicilio o alla propria residenza se all’inizio delle restrizioni ci si trovava in una regione diversa.

 

Le novità che entreranno in vigore il 4 maggio

Nessuna novità per il commercio al dettaglio e per i servizi alla persona, per lo meno sino al 17 maggio, perché gli allegati 1 e 2 confermano le aperture già in atto esistenti.

L’allegato 3 contiene parecchie novità rispetto all’allegato 3 al d.P.C.M. 10 aprile 2020, nell’allegato 4 c’è, poi, la novità della lettera m) relativa alla raccomandazione dell’utilizzazione, in tutti i contatti sociali, di una mascherina, anche di stoffa, come misura aggiuntiva alle altre misure di protezione individuale igienico-sanitaria; per ultimo l’allegato 5 è identico mentre gli allegati dal 6 al 10 sono nuovi e contengono i protocolli precedentemente approvati ed i Principi per il monitoraggio del rischio sanitario.

Modifiche introdotte alle misure urgenti

Per quanto concerne, poi, le misure urgenti di contenimento del contagio sull’intero territorio nazionale, l’articolo 1 del nuovo d.P.C.M. 26 aprile 2020 ha la stessa struttura dell’articolo 1 del d.P.C.M. 10 aprile 2020 con un unico comma e varie lettere alcune delle quali modificate e, da un primo esame, le modifiche più importanti sono le seguenti:

  • modifica introdotta alla lettera a) con cui vengono considerati necessari, anche, gli spostamenti per incontrare congiunti purché venga rispettato il divieto di assembramento e il distanziamento e vengano utilizzate le mascherine; in ogni caso, è fatto divieto a tutte le persone fisiche di trasferirsi o spostarsi, con mezzi di trasporto pubblici o privati, in una regione diversa rispetto a quella in cui attualmente si trovano, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute; è in ogni caso consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza e non è più vietato lo spostamento verso abitazioni diverse da quella principale comprese le seconde case utilizzate per vacanza;
  • modifica introdotta alla lettera e) con cui l’accesso del pubblico ai parchi, alle ville e ai giardini pubblici è condizionato al rigoroso rispetto di quanto previsto dalla lettera d), nonché della distanza di sicurezza interpersonale di un metro; il sindaco può disporre la temporanea chiusura di specifiche aree in cui non sia possibile assicurare altrimenti il rispetto di quanto previsto dalla citata lettera d); le aree attrezzate per il gioco dei bambini sono chiuse ove non sia possibile consentirne l’accesso contingentato;
  • modifiche introdotte alla lettera f) al fine di svolgere individualmente, ovvero con accompagnatore per i minori o le persone non completamente autosufficienti, attività sportiva o attività motoria, purché comunque nel rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno due metri per l’attività sportiva e di almeno un metro per ogni altra attività;
  • modifiche introdotte alla lettera g) al fine di consentire la graduale ripresa delle attività sportive, nel rispetto di prioritarie esigenze di tutela della salute connesse al rischio di diffusione da COVID-19, le sessioni di allenamento degli atleti, professionisti e non professionisti sono consentite, nel rispetto delle norme di distanziamento sociale e senza alcun assembramento, a porte chiuse, per gli atleti di discipline sportive individuali;
  • modifica introdotta alla lettera i) con cui sono consentite le cerimonie funebri con l’esclusiva partecipazione di parenti di primo e secondo grado e, comunque, fino a un massimo di quindici persone, con funzione da svolgersi preferibilmente all’aperto, indossando mascherine protettive e rispettando rigorosamente le misure di distanziamento sociale;
  • modifica introdotta alla lettera aa) con cui viene inserita, relativamente ai servizi di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie), la possibilità della ristorazione con asporto fermo restando l’obbligo di rispettare la distanza di sicurezza interpersonale di un metro, il divieto di consumare i prodotti all’interno dei locali e il divieto di sostare nelle immediate vicinanze degli stessi.

Nuove attività produttive industriali e commerciali non sospese

Abbastanza modificato, poi, l’allegato 3 relativo alle attività produttive industriali e commerciali non sospese in cui vengono inserite nuove attività con i relativi Codici ATECO che, unitamente a quelle del precedente allegato 3 al d.P.C.M. 10 aprile 2020, non saranno più sospese a partire dal 4 maggio prossimo; nell’elenco, quì di seguito proposto relativo alle bovità, sono riportate quelle attività o del tutto nuove rispetto a quelle di cui all’allegato 3 al d.P.C.M. 10 aprile 2020 o per le quali è stata fatta l’estensione a tutto il relativo Codice ATECO, prima parzialmente non sospeso:

  • 08 – Estrazione di altri minerali da cave e miniere
  • 09 – Attività dei servizi di supporto all’estrazione
  • 12 – Industria del tabacco
  • 13 – Industrie tessili
  • 14 – Confezione di articoli di abbigliamento; confezione di articoli in pelle e pelliccia
  • 15 – Fabbricazione di articoli in pelle e simili
  • 22 – Fabbricazione di articoli in gomma e materie plastiche
  • 23 – Fabbricazione di altri prodotti della lavorazione di minerali non metalliferi
  • 24 – Metallurgia
  • 25 – Fabbricazione di prodotti in metallo (esclusi macchinari e attrezzature)
  • 26 – Fabbricazione di computer e prodotti di elettronica e ottica; apparecchi elettromedicali, apparecchi di misurazione e di orologi
  • 27 – Fabbricazione di apparecchiature elettriche ed apparecchiature per uso domestico non elettriche
  • 28 – Fabbricazione di macchinari ed apparecchiature nca
  • 29 – Fabbricazione di autoveicoli, rimorchi e semirimorchi
  • 30 – Fabbricazione di altri mezzi di trasporto
  • 31 – Fabbricazione di mobili
  • 32 – Altre industrie manifatturiere
  • 41 – Costruzione di edifici
  • 43 – Lavori di costruzione specializzati
  • 45 – Commercio all’ingrosso e al dettaglio e riparazione di autoveicoli e motocicli
  • 46 – Commercio all’ingrosso (escluso quello di autoveicoli e di motocicli)
  • 65 – Assicurazioni, riassicurazioni e fondi pensione (escluse le assicurazioni sociali obbligatorie)
  • 66 – Attività ausiliarie dei servizi finanziari e delle attivitò assicurative
  • 68 – Attività immobiliari
  • 78 – Attività di ricerca, selezione, fornitura di personale
  • 80 – Servizi di vigilanza e investigazione
  • 82 – Attività di supporto per le funzioni d’ufficio e altri servizi di supporto alle imprese
  • 95 – Riparazione di computer e di beni per uso personale e per la casa.

 Successive nuove aperture relative alla Fase 2

Sarà necessario un ulteriore d.P.C.M. per definire nuove aperture ed il Presidente Conte, nella conferenza stampa, ha detto che:

  • il 18 maggio riapriranno i negozi di commercio al dettaglio ma, anche, i musei, le mostre e le biblioteche;
  • l’1 giugno riapriranno i bar, i ristoranti, i barbieri, i parrucchieri ed i centri estetici.

Infografica del decreto 26 aprile 2020

24 aprile 2020

h. 16.26

La ASL Roma 5 ha informato il COmune che le procedure sanitarie aziendali hanno dato riscontro di un nuovo soggetto, nel territorio del Comune di Valmontone, risultato positivo al tampone naso-faringeo per il virus COVID-19. La Asl Roma 5 ha attivato tutte le procedure di sicurezza previste per gestire l’emergenza.Il numero totale di casi positivi al COVID19 accertati nel nostro Comune dall’inizio dell’emergenza è pari a 8 unità, di cui 2 già guariti, 4 in isolamento domestico, 1 in ospedale in netto miglioramento e, l’ultimo, anch’esso in buone condizioni isolato a casa.

23 aprile 2020

h. 17.50

Dopo la chiusura decisa per Pasqua, la nuova Ordinanza della Regione Lazio impone a tutti i supermercati e a tutti i negozi di restare chiusi il 25 aprile e il 1 maggio 2020. Fanno eccezione farmacie di turno, parafarmacie, edicole, tabaccai e aree di servizio. Lo annuncia il bollettino ufficiale della Regione del 17/04/2020, che riporta l’estensione fino al 3 maggio delle misure fissate nell’Ordinanza presidenziale n.00026 del 13 aprile 2020, in particolare il divieto di apertura nelle giornate di sabato 25 aprile e venerdì 1 maggio 2020, degli esercizi commerciali di qualsiasi dimensione per la vendita di generi alimentari esentati dalla sospensione disposta con DPCM del 10 aprile 2020, compresi gli esercizi interni ai centri commerciali, ad eccezione dei centri agroalimentari all’ingrosso, delle farmacie, parafarmacie, edicole, tabaccai e aree di servizio.

21 aprile 2020

h. 17.45

Con Ordinanza Sindacale nr. 24/2020 è stata disposta la riapertura del mercato settimanale del venerdì, limitatamente ai settori alimentari e prodotti agricoli.  La riapertura è soggetta alle seguenti prescrizioni:

  • I banchi verranno collocati ad una distanza di 2 metri gli uni dagli altri e gli interstizi tra un banco e un altro dovranno impedire l’accesso agli utenti;
  • L’area mercale verrà delimitata con ingresso di accesso e di uscita, attraverso corsie di canalizzazioni e all’interno delle quali non potranno esseri presenti più di due (2) utenti alla volta;
  • Gli operatori commerciali, sono obbligati a porre in essere tutte le misure atte al contenimento COVID-19, provvedendo alla delimitazione dello spazio di vendita frontale con strisce o altri mezzi, in modo da garantire la distanza interpersonale di due (2) metri;
  • Tutti gli operatori dovranno indossare mascherina e guanti;
  • Gli spazi degli operatori, verranno ridimensionati e l’operatore che è titolare di più posteggi, potrà utilizzare solamente uno spazio, a fronte della attuale situazione critica.

Il testo dell’Ordinanza ordinanza n.24

20 aprile 2020

h. 17.40

La ASL Roma 5 ha informato l’Ente che le procedure sanitarie aziendali hanno dato riscontro di un nuovo soggetto, nel territorio del Comune di Valmontone, risultato positivo al tampone naso-faringeo per il virus COVID-19. La Asl ha attivato tutte le procedure di sicurezza previste per gestire l’emergenza. Il numero totale di casi positivi al COVID19 accertati nel nostro Comune dall’inizio dell’emergenza è pari a 7 unità, di cui 2 già guariti, 3 in buone condizioni, 1 in via miglioramento e, l’ultimo, anch’esso in buone condizioni.

17  aprile 2020

h. 13.58

Inizierà lunedì la distribuzione di oltre 3 mila mascherine a tutte le donne e gli uomini di Valmontone con oltre 65 anni. Personale della Croce rossa italiana e della Protezione civile provvederà a portare ai diretti interessati le mascherine chirurgiche fornire dal Comune di Valmontone. A breve verranno acquistati altri dispositivi per arrivare, quanto prima, a completare la distribuzione a tutta la popolazione

16 aprile 2020

h. 12.47

Decreto Cura Italia 2020 – procedure straordinarie e temporanee connesse alle sanzioni amministrative per violazioni al Codice della Strada (aggiornamento al 16.04.2020)

14 aprile 2020

h. 14.53

Buone notizie sul fronte dei contagiati. Il primo malato di Coronavirus della nostra città è guarito e può tornare alla vita normale. Degli altri cinque, soltanto uno si trova ricoverato, senza particolari problemi, all’ospedale di Palestrina mentre quattro sono in isolamento a casa, in buone condizioni.

h. 14.46

Con propria Deliberazione nr. 74 del 9 aprile 2020, la Giunta Comunale, nell’ambito delle misure a supporto della popolazione locale alle prese con il contenimento al Coronavirus, ha disposto il differimento dei termini di pagamento di tributi e canoni comunali.

Nel dettaglio, sono stati sospesi fino al 30 giugno i pagamenti relativi a TARI, Canone di Occupazione del suolo pubblico e il Canone di installazione dei mezzi pubblicitari.

13 aprile 2020

h. 21.49

Con Ordinanza Z00026 pubblicata questa sera la Regione Lazio ha dettato alcune norme in materia di commercio. Nel dettaglio,

  • È stata prorogata fino al 3 maggio la disciplina oraria dei negozi (8,30-19 dal lunedì al sabato; 8,30-15 la domenica);
  • E’ stata disposta la chiusura delle attività commerciali nei giorni 25 aprile e primo maggio;
  • La riapertura di librerie e cartolibrerie avverrà da lunedì 20 aprile, per dar tempo agli esercenti di organizzare le misure di sicurezza previste, in particolare la fornitura di guanti monouso da distribuire all’ingresso, l’igienizzazione dei locali e l’adozione delle soluzioni per garantire la protezione individuale e il distanziamento tra le persone all’interno dei locali. Ecco il testo completo dell’ Ordinanza-Z00026-13-04-2020

h. 10.52

La ASL Roma 5 ha informato il Sindaco che le procedure sanitarie aziendali hanno dato riscontro di un nuovo soggetto, nel territorio del Comune di Valmontone, risultato positivo al tampone naso-faringeo per il virus COVID-19. La Asl ha attivato tutte le procedure di sicurezza previste per gestire l’emergenza. Il numero totale di casi positivi al COVID19 accertati nel nostro Comune è pari a 6 unità.

11 aprile 2020

h. 10.40

Con il DPCM del 10 aprile 2020, le misure piu importanti di contenimento del Covid-19 sono state prorogate al prossimo 3 maggio. Restano tutti i limiti agli spostamenti, la chiusura delle scuole, lo stop alle attività produttive non essenziali. E resta la possibilità per le Regioni di emettere ordinanze ancora più restrittive di quelle dello Stato. Ma arrivano singole deroghe e nuove regole per le attività aperte, con l’obbligo di mascherine per i dipendenti e prodotti per disinfettare le mani vicino alle casse o anche alle tastiere dei bancomat.  A partire dal 14 aprile, sarà inoltre consentita l’apertura delle cartolerie, delle librerie e dei negozi di vestiti per bambini e neonati e vengono inserite tra le attività produttive consentite la silvicoltura e l’industria del legno. Ecco il testo del DPCM DPCM-10-aprile-1

09 aprile 2020

h.15.39

Nella tarda serata di ieri il Sindaco ha annunciato la presenza, in città, di un quinto caso di cittadino affetto da Covid-19. La  persona è in isolamento a casa e sono state attivate dalla Asl Roma 5 tutte le procedure di sicurezza previste per gestire l’emergenza.

07 aprile 2020

h. 16.15

Con propria Ordinanza nr. 21 del 07 aprile il Sindaco Alberto Latini ha disposto la chiusura di tutti i negozi di generi alimentari per i giorni di Pasqua e Pasquetta (domenica 12 e lunedì 13 aprile). La misura – si legge nell’Ordinanza – per evitare aggregazioni di persone che potrebbero contrastare con le norme di contenimento del CoronaVirus attualmente in vigore.  Ecco il testo dell’Ordinanza Ordinanza nr. 21

06 aprile 2020

h. 13.15

Decreto Cura Italia 2020 – procedure straordinarie e temporanee connesse alle sanzioni amministrative per violazioni al Codice della Strada (aggiornamento al 06.04.2020)

04 aprile 2020

h. 19.10

Il Sindaco Alberto Latini ha comunicato che, a seguito dei controlli effettuati dalla Asl, altri due cittadini di Valmontone sono stati trovati positivi al Coronavirus. A quanto si apprende i due concittadini sono in buone condizioni, in isolamento domiciliare.

03 aprile 2020

h. 19.57

“La ASL-RM 5 mi ha comunicato che c’è, a Valmontone, un secondo caso di contagio da COVID-19. La cosa più importante è che il nostro concittadino, seppur ricoverato, è attualmente in buone condizioni ed a lui vanno tutti i nostri più sinceri auguri per una pronta ripresa. Ovviamente le autorità competenti hanno già predisposto tutte le azioni del caso in relazione alle eventuali catene di contagio”. Così il Sindaco Latini ha comunicato alla città il secondo caso di Coronavirus a Valmontone

h. 08.20

Con Ordinanza nr. 19 del 2 aprile il Responsabile della Polizia Locale ha esteso, fino al 13 aprile, la sospensione dei pagamenti sulle strisce blu della città di Valmontone. La sospensione vale per tutte le aree regolamentate con tariffazione oraria (zone A, B e C). Ordinanza Aree sosta

h. 08.10

Con proprio Decreto nr. 21 del 2 aprile, il Sindaco Alberto Latini ha disposto l’attivazione del Centro Operativo Comunale (COC) per l’emergenza CoronaVirus-Covid 19. Il COC è stato individuato quale organismo di comando e di controllo a livello comunale per l’emergenza Covid-19. Ecco il testo del Decreto che attiva la struttura Istituzione COC

01 aprile 2020

h. 20.48

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha appena firmato il DPCM che propoga fino al 13 aprile le misure in vigore per il contenimento del Coronavirus. “Avanti così – ha detto il premier – o ogni sforzo fatto sarà stato vano“. Ecco il testo del Decreto: DPCM_20200401

h. 11.22

Decreto Cura Italia 2020 – – Procedure straordinarie e temporanee connesse alle sanzioni amministrative pecuniarie per violazioni del Codice della Strada

28 marzo 2020

h. 13.20

Vista l’emergenza Covid.19, con la Delibera di Giunta nr. 65, l’Amministrazione comunale ha deciso di sospendere il pagamento delle rette mensili alle famiglie dei bambini iscritti all’asilo nido Sogno Magico per il periodo di chiusura del nido stesso. Chi avesse già pagato la quota di marzo, potrà recuperare la somma scalandola dalle rette dei mesi successivi alla riapertura dell’asilo nido.

26 marzo 2020

h. 13.20

Con propria Ordinanza nr. 18 del 26/03/2020, il sindaco Alberto Latini ha disposto la proroga della sospensione dei mercati settimanali del venerdì e della domenica, settore alimentare e non alimentare, fino ad ulteriori disposizioni.

I mercati di Valmontone erano stati sospesi con precedente Ordinanza nr. 13 del 12 marzo scorso, a seguito delle disposizioni del governo in tema di contenimento alla diffusione del Covid-19.   Ordinanza proroga chiusura mercato

25 marzo 2020

h. 13.10

Sanzioni da 400 a 3000 euro per coloro che violano le regole anti contagio.

Rischia fino a 5 anni invece chi, positivo, viola la quarantena.

Il Consiglio dei ministri ha approvato un decreto-legge che introduce misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID – 19 (Coronavirus).

Tra le misure: la limitazione della circolazione delle persone, il divieto assoluto di allontanarsi dalla propria abitazione per i soggetti in quarantena.

Prevista, tra l’altro, la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da 400 a 3.000 euro.

Nei casi di mancato rispetto delle misure previste per pubblici esercizi o attività produttive o commerciali, si applica inoltre la sanzione amministrativa accessoria della chiusura dell’esercizio o dell’attività da 5 a 30 giorni.

In allegato è disponibile il nuovo modello di autocertificazione per gli spostamenti urgenti (aggiornato all’ ultima versione, quella del 23 marzo 2020).

NUOVO AUTOCERTIFICAZIONE MODELLO 23 MARZO 2020

23 marzo 2020

h. 14.17

Con una nota pervenuta al Sindaco della Città, Poste Italiane ha comunicato le modalità di erogazione delle pensioni attraverso i propri uffici.

Nell’ambito delle misure di contenimento al CoronaVirus, le pensioni del mese di aprile saranno pagate anticipatamente a partire dal 26 e fino al 31 marzo.

L’anticipo dei pagamenti riguarderà anche le prestazioni del mese di maggio (dal 27 al 30 aprile) e di giugno (dal 26 al 30 maggio).

Al fine di consentire il rispetto delle misure di sicurezza previste dal Governo, Poste Italiane ha programmato l’accesso scaglionato agli sportelli di quanti dovranno ritirare la pensione.

In particolare, per il mese di aprile, il calendario è il seguente:

  • Cognomi dalla A alla B giovedì 26 marzo;
  • Cognomi dalla C alla D venerdì 27 marzo;
  • Cognomi dalla E alla K sabato 28 marzo;
  • Cognomi dalla L alla O lunedì 30 marzo;
  • Cognomi dalla P alla R martedì 31 marzo;
  • Cognomi dalla S alla Z mercoledì 1 aprile.

Contrariamente a quanto annunciato in precedenza, e solo per favorire i pagamenti delle pensione, fino al 1 aprile i due uffici postali di Valmontone (piazza della Costituente e piazza Europa) resteranno aperti tutti i giorni.

 

22 marzo 2020

h. 13.20

“La ASL-RM 5 mi ha comunicato che è risultato positivo al COVID-19 il primo cittadino domiciliato a Valmontone. Una notizia che non deve allarmare nessuno, visto che questa persona è stata isolata e sottoposta alle cure del caso e tutti coloro che hanno avuto contatti con lui messi in quarantena”. Così il Sindaco Alberto Latini.

“Un fatto che, però, deve aumentare in ciascuno di noi la consapevolezza che il virus è arrivato anche a Valmontone – ha proseguito il sindaco – e, per fermare il contagio, l’unico modo efficace è restare a casa e limitare al massimo gli spostamenti. Carabinieri, polizia locale e forze dell’ordine continuano serrati i controlli su tutto il territorio comunale.
Si rinnova l’invito a tutti a RESTARE A CASA”

h. 08.30

Per fronteggiare l’ emergenza epidemiologica da COVID 19 (Coronavirus) il Governo italiano, per mano del presidente del Consiglio dei ministri, ieri, domenica 22 marzo 2020, con un D.C.P.M. ha definito le attività essenziali che potranno continuare ad esercitare normalmente (restare aperte).

Il decreto è in vigore da oggi, lunedì 23; le aziende avranno tempo per completare la chiusura fino a mercoledì 25.

Continueranno ad operare  le attività che erogano servizi di pubblica utilità o servizi essenziali o che, se non rientranti in tali fattispecie, esercitano “a distanza” o mediante il “lavoro agile”.

Il Dpcm uniforma la validità dei Dpcm e delle ordinanze a tutt’oggi emanate alla data del 3 aprile 2020.

E’ vietato il transito dal Comune in cui ci si trova attualmente, a partire dalla data odierna; fatta eccezione per le comprovate esigenze lavorative, le urgenze assolute e i motivi di salute (sempre fino al 3 aprile 2020).

Decreto Presidente del Consiglio dei Ministri – 22 marzo 2020

Elenco delle attività autirizzate dal DCPM del 22 marzo 2020

Ordinanza ministeriale di divieto di spostamento

21 marzo 2020

h. 08.30

Il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha firmato una nuova Ordinanza che prevede:
▪️PARCHI E GIARDINI – E’ vietato l’accesso del pubblico ai parchi, alle ville, alle aree gioco e ai giardini pubblici. La misura adottata già nelle grandi città, vale per tutta Italia.
▪️PASSEGGIATE E CORSA – Troppe persone a spasso: arriva perciò il divieto di svolgere attività ludica o ricreativa all’aperto. Resta consentito fare, purché da soli, attività motoria nei pressi dei casa, purché comunque nel rispetto della distanza di almeno un metro da ogni altra persona.
▪️BAR DI STAZIONI E AUTOGRILL – Sono chiusi gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande all’interno delle stazioni ferroviarie e lacustri, nonché nelle aree di servizio e rifornimento di benzina. Possono restare aperti gli autogrill lungo le autostrade ma vendendo solo prodotti da asporto.
Restano aperti i bar di ospedali e aeroporti, con obbligo di assicurare il rispetto della distanza di almeno un metro.
▪️STOP ALL’ESODO NEL WEEKEND – Per frenare i rischi di esodo nel weekend verso case vacanza e seconde case, il governo dispone dal venerdì al lunedì il divieto di ogni spostamento verso abitazioni diverse da quella principale. Testo Ordinanza 20marzo.pdf

19 marzo 2020

h. 14.45

Per effetto delle disposizioni volte ad evitare la diffusione del Coronavirus, le Farmacie e gli Uffici Postali del COmune di Valmontone hanno comunicato nuove modalità di apertura al pubblico.

Per quanto rigurda le Farmacie del territorio del Comune di Valmontone, dal lunedì al venerdì viene garantito il servizio con orario continuato 08.30/19.00

Per i prossimi fine settimana, il servizio verrà erogato con l’apertura di due farmacie come segue

Sabato 21/03/2020:  Farmacie aperte: Carnevali e Sant’Anna (08.30-13.00 e 16.00-19.00)

                                       Farmacie aperte: Brizzi e Terrone (08.30-13.00)

Domenica 22/03/2020: Farmacia aperta: Carnevali

Sabato 28/03/2020:  Farmacie aperte: Brizzi e Terrone  (08.30-13.00 e 16.00-19.00)

                                        Farmacie aperte: Carnevali e Sant’Anna (08.30-13.00)

Domenica 29/03/2020: Farmacie aperte: Romagnoli (Labico)

Sabato 04/04/2020:  Farmacie aperte: Carnevali e Sant’Anna  (08.30-13.00 e 16.00-19.00)

                                         Farmacie aperte: Brizzi e Terrone  (08.30-13.00)

Domenica 05/04/2020: Farmacie aperte: Sant’Anna

Sabato 11/04/2020:  Farmacie aperte: Brizzi e Terrone  (08.30-13.00 e 16.00-19.00)

                                       Farmacie aperte: Carnevali e Sant’Anna (08.30-13.00)

Domenica 12/04/2020: Farmacie aperte: Comunale (Artena)

Poste Italiane ha comunicato una rimodulazione degli orari di apertura in vigore da oggi, 19 marzo 2020, fino a data da destinarsi. Gli uffici postali di Valmontone sono aperti con il seguente orario

Ufficio di Piazza Europa: lunedì/mercoledì/venerdì (dalle ore 08.30 alle ore 13.30)

Ufficio di piazza della Costituente: martedì/giovedì e sabato (dalle ore 08.30 alle ore 12.30)

18 marzo 2020

h. 11.20

Il decreto legge 17 marzo 2020n.18, il cosiddetto Cura Italia, è in vigore.

Contiene i provvedimenti urgenti e straordinari adottati dal Governo per fronteggiare l’ emergenza epidemiologica da Covid – 19 (Coronavirus).

https://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2020/03/17/20G00034/sg

17 marzo  2020

h. 21.20

Il vicepresidente della Regione Lazio Daniele Leodori ha firmato l’con cui, tra i vari punti, vengono riorganizzati gli orari degli esercizi commerciali autorizzati a restare aperti dal Dpcm (con eccezione di farmacie e parafarmacie).

Il provvedimento riguarda, fra l’altro, supermercati e negozi di generi alimentari ma non farmacie e parafarmacie.

I nuovi orari in vigore da domani e fino al 5 aprile salvo nuovo prvovedimento sono:

da lunedì a sabato dalle 8,30 fino al massimo alle ore 19, la domenica dalle 8,30 fino al massimo alle ore 15

Ecco il testo dell’ordinanza   Z00010_2020.pdf.pdf

h. 14.00

Il Ministero dell’Interno ha diffuso una nuova versione del modello di autocertificazione per gli spostamenti. Contiene una importante informazione in più in cui si dichiara che non si è in quarantena.Il modulo è scaricabile dal seguente LINK

16 marzo 2020

 h. 10.05

In ottemperanza alle disposizioni in tema di contenimento al Coronavirus, si informa la cittadinanza che è stata prorogata la chiusura fino al 3 aprile delle seguenti strutture comunali individuate con l’ ordinanza n. 11 del 06/03/2020:

  • Centro Sociale Anziani, sito in Via del Canale;
  • Centro diurno disabili, Via Colle s. Giudico n.78;
  • Palestra Scuola Zanella;
  •  Campo Sportivo sito in Via della Pace, compatibilmente con le disposizioni delle  federazioni delle diverse discipline;
  • Tensostruttura (basket/pallavolo), sita in Via della Pace, compatibilmente con le disposizioni delle federazioni delle diverse discipline;
  • Palestra “Città dello Sport”, località S.Anna;
  • Biblioteca comunale;
  • Museo Archeologico.

13 marzo 2020

 h. 21.35

L’Amministrazione Comunale ha disposto la sanificazione della città.  Dopo aver acquisito il liquido sanificante è stata pianificata la programmazione degli interventi, dando priorità ai punti giudicati più sensibili:  le attività ancora aperte, poste, banche, stazione ferroviaria, pensiline, farmacie.

Questa sera saranno sanificate le seguenti zone:

Comune – Piazza Giusto de Conti – via del Paradiso

Banca Intesa

via S. Antonio

Banca Unicredit – Autoscuola Cannone

piazza della Repubblica

Banca Popolare del Lazio

Stazione FS

Attività commerciali aperte – Monumento ai caduti

Autoscuola Del Brusco

Via Casilina fino alla rotatoria per Genazzano

Crai

Farmacia

Todis

Piazza Europa (posta e attività commerciali aperte)

via Gramsci

piazza Patellani (attività commerciali aperte)

via Alberto Lanna (studio medico)

Gli operatori procederanno all’intervento in modo puntuale e profondo. Le operazioni proseguiranno nei prossimi giorni nelle altre zone della città

 

12 marzo 2020

 h. 18.20

In questo periodo di emergenza nazionale, un importante ricoscimento per le attività del Comune di Valmontone è venuto dal Corriere della Sera.

Sulle pagine odierne della Cronaca nazionale, il quotidiano di via Solferino ha citato il servizio “Spesa amica” dell’amministrazione comunale fra quelli attivi nel Lazio per l’assistenza alle fasce più esposte della popolazione.

Ecco il testo dell’articolo. Corsera12marzo2020

 h. 17.41

Con Ordinanza nr. 13 il Sindaco Alberto Latini ha disposto, fino al 25 marzo, la sospensione dei mercati del venerdì e della domenica per i settori alimentari e non alimentari.

Con la successiva Ordinanza nr. 14 è stata altresì disposta e la chiusura al pubblico del Cimitero comunale fino a nuove disposizioni. Saranno garantiti i servizi di trasporto, ricevimento, inumazione, tumulazione, con la presenza per l’estremo saluto di un numero massimo di 10 persone distanti tra loro almeno un metro

ORDINANZA MERCATO       chiusura cimitero Coronarvirus

11 marzo 2020

h. 14.05

La Regione Lazio ha emanato una nuova Ordinanza che estende la misura della chiusura anche ai centri estetici, centri tatuaggi e alle strutture termali. Fino al 3 aprile 2020 è disposta poi, con riferimento ai centri di riabilitazione per soggetti disabili, la facoltà di differimento delle terapie su richiesta dell’interessato o del tutore senza che ciò comporti la decadenza dal diritto alla prestazione.
Inoltre il differimento del 9 marzo 2020 al 30 giugno 2020 per il rilascio del certificato di esenzione per reddito E02 viene esteso anche per i codici E01, E03, E04 e si applica anche all’esenzione per patologia. Infine, gli esercizi che svolgono attività di somministrazione di alimenti e bevande e sono tenuti all’utilizzo obbligatorio di mascherine e guanti.

h. 08.30

Ulteriori misure in tema di contenimento al Coronavirus sono state annunciate dal premier Giuseppe Conte e resteranno in vigore fino al 25 marzo.  Abbassano le serrande le attività che non sono considerate essenziali: bar, ristoranti e negozi. Aperti farmacie, alimentari, tabaccai, edicole, uffici postali e banche. Garantiti i trasporti. Nel testo del DPCM, l’elenco delle attività che dovranno chiudere e quelle, invece, che potranno proseguire l’attività. Il premier Conte: “Tra due settimane vedremo gli effetti. E ci riabbracceremo“.

DPCM 11 marzo 2020

10 marzo 2020

h. 10.15

Nella serata del 9 marzo 2020, il presidente del Consiglio dei ministri ha firmato un altro decreto (che aggiorna i precedenti in materia di contenimento e contrasto dell’ emergenza epidemiologica in atto: COVID – 19).

Le disposizioni di cui al decreto servono a scongiurare un evolversi espansionistico del virus sull’ intero territorio nazionale.

In ottemperanza al decreto di cui sopra, il sindaco della Città di Valmontone, Alberto Latini con propria Ordinanza nr. 12 del 10 marzo 2020 ha disposto nuovi orari per gli Uffici comunali (sospeso il ricevimento al pubblico, tranne che per gli uffici Protocollo e Anagrafe, previo appuntamento. E’ assicurato il presidio e il servizio si effettua tramite contatti telefonici, oltreché telematicamente con le modalità in uso)

LE DISPOSIZIONI ORGANIZZATIVE DEL COMUNE DI VALMONTONE

Disposizioni 10 marzo 2020 – Comune di Valmontone

 

DECRETO PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI (9 MARZO 2020) IN MATERIA DI CONTENIMENTO DEL COVID – 19

dpcm-9-marzo-2020.pdf.pdf-1.pdf.pdf

 

“CORONAVIRUS”: COSA FARE E COSA NON FARE FINO AL 3 APRILE 2020

   

Top